Patto di Corresponsabilità

 

Art. 1

Comportamento durante le lezioni

1. Tutti i comportamenti che possono arrecare disturbo durante le lezioni – dal chiacchierare al muoversi per la classe, ecc… - devono essere evitati.

2. E’ dovere di ogni studente seguire con attenzione le attività ed impegnarsi per apprendere nel modo migliore.

3. Le disposizioni del docente per lo svolgimento ordinato e funzionale dell’attività didattica ed educativa devono essere rispettate.


Art. 2

Movimenti e comportamenti degli studenti

1.Al mattino gli studenti devono salire all’interno dell’edificio appena suona la campana (ore 8.00), entrare ordinatamente in classe e non rimanere né accalcati al portone né per le scale.

2. La discesa delle classi durante l’intervallo e al termine delle lezioni deve svolgersi con calma facendo attenzione a non urtarsi e a non spingere, senza urlare.

3. Durante la prima ora e dalle ore 12.00 in poi non si deve chiedere di andare ai servizi igienici (se non eccezionalmente per necessità particolarmente urgenti).

4. Dalle ore 9.00 alle ore 12.00 si può chiedere, in caso di effettivo bisogno, di andare ai rispettivi servizi (uno alla volta).

5. Non si può mangiare, o bere caffè o altro in classe durante lo svolgimento delle lezioni.

6. Non si può uscire dall’edificio scolastico durante lo svolgimento delle lezioni; nella pausa-intervallo gli studenti sono accompagnati dai docenti nella zona limitrofa all’edificio per acquistare (nel caso sprovvisti) e consumare la merenda;

7. Durante l’intervallo si deve mantenere un comportamento moderato, per non esporsi al pericolo di farsi male. E’ obbligatorio gettare cartacce o altri rifiuti negli appositi contenitori. Non è consentito agli studenti di salire nei piani superiori dell’istituto. Si aprono le finestre delle aule per favorire il necessario ricambio d’aria. Al suono della campana di fine intervallo si ritorna prontamente in classe.

8. Solo durante l’intervallo ed in questa zona esterna alla scuola è consentito ai maggiorenni fumare sigarette, utilizzando l’apposito posacenere per i rifiuti. Se qualcuno dovesse essere sorpreso in possesso di sostanze illegali verrà IMMEDIATAMENTE espulso dall’istituto.

9.Il cambio d’ora non è come l’intervallo: non è consentito fare chiasso, accalcarsi sulla porta dell’aula, uscire dalla classe.

10. Può essere ammesso a scuola soltanto materiale utile per lo svolgimento delle attività scolastiche e comunque non contrario ai fini educativi della scuola.

11. Eventuali comunicazioni telefoniche dell’alunno ai familiari o viceversa sono consentite, previa valutazione dei motivi, mediante l’uso del telefono della scuola. Non è consentito l’uso del cellulare durante l’orario scolastico, né per telefonare, né per ricevere telefonate, né per foto o sms o come calcolatrice. Tutti gli studenti devono consegnare all’insegnante della prima ora il cellulare che verrà riposto in un cassetto apposito e riprenderlo all’uscita da scuola. Se lo studente sarà sorpreso con il cellulare in aula, questo verrà ritirato e custodito in presidenza e restituito ad un genitore o da chi ne fa le veci.

12. E’ tra i doveri più importanti dello studente verificare di avere quotidianamente nello zaino tutto il materiale necessario per la giornata scolastica, anche questo influisce fortemente sul voto di condotta.


Art. 3

Tenuta degli ambienti

1. I rifiuti di ogni genere vanno gettate negli appositi contenitori, MAI per terra.

2. Non si devono imbrattare banchi, sedie o altro facendo scritte o addirittura incisioni. Ciò che viene rotto o deteriorato verrà sostituito con nuovo materiale a spese dei responsabili.

3. La classe va lasciata in condizioni decorose e in ordine. 4. La massima pulizia dei servizi igienici è un dovere fondamentale di tutti gli alunni, che devono sempre lasciarli e poterli ritrovare dignitosi e accoglienti.


Art. 4

Doveri relativi alla frequenza: assenze

1. Le assenze da scuola sono ammesse solo per giustificati motivi, di salute o familiari.

2. Le assenze, anche solo di un giorno, vanno sempre giustificate il giorno dopo da un genitore, o, per i maggiorenni, da loro stessi SOLO SE autorizzati da chi paga la retta di frequenza. Per le assenze oltre il 5° giorno è indispensabile, per la riammissione, un certificato medico.

3. Le giustificazioni vanno scritte sull’apposito libretto, che va consegnato direttamente ai genitori, i quali vi appongono la propria firma.

4. Nel caso che vi siano motivi per temere che si tratti di assenze fatte all’insaputa dei genitori, in particolare nelle date delle verifiche o di interrogazioni programmate, la segreteria avrà premura nel contattare immediatamente la famiglia.

5. L’istituto NON organizzerà corsi di recupero in orario extrascolastico per coloro che presentano insufficienze a causa di ripetute assenze e/o ritardi senza un valido motivo.


Art. 5

Doveri relativi alla frequenza: ritardi

1. Gli studenti sono tenuti alla massima puntualità, il ritardo che non sia del tutto episodico e giustificato, ha rilievo disciplinare, incide quindi sul voto di condotta; se il ritardo è consistente (almeno 15 min), esso viene segnato sul registro di classe e sarà necessario giustificare tale ritardo il giorno seguente.

2. Su richiesta scritta e motivata dei genitori, è consentita l’uscita anticipata di scuola degli studenti, e se minorenni ritirati personalmente.


Art. 6

Comportamenti e atteggiamenti rispettosi

1. Gli studenti devono comportarsi in modo rispettoso verso il dirigente scolastico, i docenti, i collaboratori scolastici. Non devono manifestare insofferenza o indifferenza di fronte ad eventuali reclami, né rispondere in modo arrogante o usando un linguaggio scurrile o offensivo

2. Tutti gli studenti hanno diritto di essere rispettati nella loro dignità e nella loro libertà; qualunque atteggiamento discriminatorio, volto cioè ad isolare uno o più compagni, è inammissibile ed ha rilievo disciplinare.

3. Non è mai ammesso né l’uso di parole volgari o offensive, né tanto meno, venire alle mani.

4. Non si deve mai venire meno al rispetto delle cose dei compagni, che non devono essere prese e usate senza permesso, eventualmente rovinate o addirittura rubate.


 

Al presente patto di corresponsabilità si allega la griglia di valutazione della condotta espressa in decimi, adottata in questo istituto. Il coordinatore delle attività educative-didattiche ricorda che con un voto di condotta inferiore a 8 non è consentito partecipare alle gite d’istruzione.

 

Il coordinatore delle attività educative-didattiche Prof. Marco Bonfiglioli

Copyright © 2018 ISTITUTO A.ZANARINI. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Joomla Business Templates by template joomla
RSS
Zanarini su Facebook